L’uragano Harvey, oltre a provocare 39 morti e danni che sono stati stimati per 160 miliardi di dollari, pare abbia fatto spuntare anche quello che a tutti gli effetti somiglia ad un mostro marino.

Su una spiaggia in Texas e precisamente a Texas City, Preeti Desai, della National Audobon Society, ha fotografato questo strano essere che da giorni alimenta il dibattito scientifico – e non solo – sulla questione:

Ma cosa potrebbe essere esattamente questo misterioso essere arenatosi sulla spiaggia?

Di sicuro è un animale marino privo di occhi e con denti molto aguzzi in avanzato stato di decomposizione, a cui manca anche la coda, cosa che lo renderebbe difficilmente classificabile.

Tra le prime ipotesi avanzate quella che si tratti di una grossa anguilla delle profondità oceaniche e in particolare dell’anguilla tossica, del Golfo del Messico, ovvero l’anguilla di Tusky, che vive in acque profonde, da 30 a 90 metri, e quasi sempre nascosta.

Anche per il dottor Kenneth Tighe dello Smithsonian National Museum of Natural History si tratterebbe di una anguilla, ma probabilmente di un’altra famiglia di quella della Tusky: al momento l’ipotesi più accreditata è che si tratti di un esemplare di chauliodus Aplatophis, conosciuta anche con il nome di “anguilla con le zanne”, senza occhi perché probabilmente già decomposti.

Insomma, per ora sembrano fugati i dubbi sulla presunta provenienza aliena della strana creatura, ma resta comunque un mistero di quale misterioso animale si tratti!